Premio Euromediterraneo, Comunicare Futuro - Sezione Best App

03/06/2014

Roma

Un riconoscimento per le App che illustrano i tesori archeologici e storici dell’Aventino, di Testaccio e – presto – dell’Esquilino. Il progetto è frutto della collaborazione tra archeologi della Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e ingegneri della Fondazione Ugo Bordoni.

Il Premio Euromediterraneo, Comunicare Futuro – Sezione Best App, istituito nel 2001 da Confindustria Assafrica & Mediterraneo e Associazione Italiana della Comunicazione Pubblica e Istituzionale, va alla Soprintendenza per il secondo anno consecutivo: nel 2013, infatti, fu il blog Il cantiere della Domus Aurea a ricevere il premio.

iAventinoiTestaccio

iAventino e iTestaccio, sviluppate in collaborazione tra la Soprintendenza Speciale per i Beni Archeologici di Roma e la Fondazione Ugo Bordoni, sono due applicazioni per dispositivi mobili (iPhone e presto disponibili anche per iPad e terminali Android) che consentono al visitatore di percorrere itinerari multimediali nei luoghi di maggiore interesse archeologico e/o storico-culturale di alcune aree della città di Roma.

Le applicazioni offrono modalità di visita organizzate attraverso un menù, configurato anche sulla base di una mappa, che consente la scelta tra luoghi, percorsi e multimedia (immagini e video); l’utente può quindi scorrere le immagini ascoltando le descrizioni audio o, se preferisce, leggendo i testi descrittivi. A queste caratteristiche si aggiungono due funzioni particolari, quali il CodeScan per l’indirizzamento automatico dell’applicazione alla descrizione del monumento contrassegnato con il codice e la iCartolina che permette di inviare email di cartoline dei luoghi visitati.

http://archeoroma.beniculturali.it/node/833

Documenti da scaricare