Giornata di presentazione della Offerta Didattica della Soprintendenza Beni Archeologici della Toscana per il 2014/2015

01/10/2014

Chimera, particolare

I Servizi Didattici della Soprintendenza Archeologica della Toscana nel corso del 2013/2014, hanno progettato e realizzato, in collaborazione con il MiUR, Direzione Generale - Ufficio Scolastico Regionale e grazie alle risorse finanziare messe a disposizione della Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze, un’ampia offerta formativa dedicata alle scuole di ogni ordine e grado.

La Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana ha infatti, tra i propri compiti istituzionali, la salvaguardia, conservazione, fruizione e valorizzazione del patrimonio archeologico della Regione. Al fine di promuovere il senso di corresponsabilità nella tutela dei beni archeologici e di favorirne la più ampia conoscenza, ha inteso mettere a disposizione delle scuole di ogni ordine e grado un team di professionisti del settore proponendo percorsi di approfondimento didattico ed iniziative culturali relativamente ai propri musei ed aree archeologiche.

Le attività, che hanno spaziato dalla lezione frontale in museo con annessa visita guidata, ai laboratori, alla lezione in classe, hanno riscosso un considerevole livello di adesione da parte delle scuole toscane. Molti i temi trattati legati al mondo egizio, etrusco, greco e romano: La donna nell'antichità, Cibi e sapori nel mondo antico, Cose dell'altro mondo: la morte nel mondo antico, Gli dei e il mito, Firenze romana, Vita quotidiana nel mondo antico, tanto per ricordarne alcuni.

I laboratori, in special modo quelli dedicati ai più piccoli, hanno preso in considerazione soprattutto la civiltà egizia, con particolare riferimento alla scrittura; quelli destinati agli studenti più grandi sono stati concepiti come attività "artistiche"; dall'elaborazione di fumetti con Il museo a fumetti ai disegni con Reinterpretare l'antico per spingersi fino alla lettura in chiave teatrale, nel tentativo di dare voce ad alcuni miti del mondo greco attraverso Il giuoco dei ruoli.

L'esperienza ha consentito di segnare una tappa fondamentale nell'intento e nella speranza di stimolare l'interesse nei giovani e di farli innamorare del proprio passato, perché siano un domani adulti consapevoli e responsabili in grado di compiere le scelte idonee a trasmettere al futuro il prezioso patrimonio culturale italiano.

Per l'anno scolastico 2014/2015 i Servizi Educativi propongono una offerta formativa maggiormente diversificata che, nel ricalcare quella della stagione appena trascorsa strettamente dedicata alle scuole, quest'anno va sotto il nome di Archeodidattica.

Archeodidattica si articola in cinque moduli che prevedono ciascuno Lezioni/conferenze+visita guidata, Percorsi interdisciplinari, Progetti informativi/formativi, Esperienze sul campo (restauro, fotografia, grafica) e Visite guidate. A questa, si affiancano, le attività che vanno sotto il nome di Archeoscoperte, dedicate a gruppi, adulti, famiglie, coppie e quelle denominate Archeopercezioni, dedicate in particolare ai soggetti con disabilità sensoriale e cognitiva.

Alle attività previste presso il Museo Nazionale Archeologico di Firenze si affiancano le attività organizzate dai Musei e dalle Aree Archeologiche Statali variamente presenti su tutto il territorio toscano.

Le attività, verranno realizzate mediante l'utilizzo di audiovisivi o supporti multimediali e/o mediante visite guidate, eccezion fatta per i Percorsi interdisciplinari e le Esperienze sul campo che prevedono percorsi ludico-ricreativi e pratica di laboratorio, che si svolgeranno presso le strutture messe a disposizione dalla Soprintendenza.

Per garantire a tutti la partecipazione, la Soprintendenza si impegna ad effettuare, senza onere alcuno per i partecipanti, un modulo per ogni classe fino al decorrere della disponiblità del personale interno . Nel caso in cui le richieste superino tale disponibilità, il MiBACT si avvarrà di professionisti esterni, grazie ai quali sarà possibile usufruire degli stessi servizi al costo di € 3 a studente.

Il periodo di svolgimento, stimato in due giorni alla settimana (il mercoledì e il venerdì) e in orario principalmente mattutino, prenderà il via nel mese di Ottobre 2014 per concludersi nel mese di Giugno dell'anno successivo. (Iscrizioni entro il 15 ottobre 2014. Modulistica scaricabile dal sito internet www.archeologicatoscana.it).

 

Una menzione a parte merita il progetto, legato ad Expo2015 che questo anno nella formula "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita" trova il suo filo conduttore: si tratta di uno specifico corso di formazione e aggiornamento dedicato all'alimentazione nel mondo antico dal nome Archeologia dell'alimentazione. Pensato per gli Insegnanti delle scuole di ogni ordine e grado, il corso si svolgerà nei locali di via della Pergola, 65 presso la Soprintendenza Archeologica. (accesso gratuito, numero massimo di partecipanti 20, date di svolgimento il 15, 22 e 29 Aprile 2015 dalle ore15.00 alle18.00. I temi: Evoluzione e alimentazione, Come le ossa ci raccontano la storia della nutrizione umana, Produzione, conservazione, consumo alimentare nell'antico Egitto, Cultura e rituali del consumo: l'esempio della Grecia e dell'Etruria antiche. Termine iscrizioni 28 febbraio 2015).

Le Archeoscoperte da Settembre 2014 al Dicembre 2015 propongono una serie di attività che spaziano dal Filo di Arianna di FaMU (il 12 ottobre 2014) allo Zaino dell'archeologo, percorso di gioco pensato per bambini dai 5 ai 10 anni (tutti i sabati a partire da novembre) al Parabellum, visita guidata a tema comprendente le collezioni di tutto il museo per gruppi (da dicembre, il primo sabato dei mesi pari), al Slow Art Day, una poltrona al Museo: invito alla riflessione sui capolavori dell'Arte antica, (adulti, gruppi/famiglie il 12 Aprile 2015), ed altro ancora. (tutte le attività laboratoriali dovranno essere prenotate al n. 335 1449237).

Infine, fiore all'occhiello di questa stagione; le Archeopercezioni. Si tratta di iniziative dedicate e rivolte con particolare attenzione ai soggetti con disabilità sensoriale e cognitiva, nell'ottica di perseguire la più ampia accessibilità al patrimonio archeologico dello Stato.

Si parte da Novembre con Un tocco di archeologia. Percorsi multisensoriali (il terzo sabato di ogni mese. Le attività, gratuite presso il Museo Archeologico, devono essere prenotate nella settimana antecedente l'evento telefonando al nr. 335 1449237)

Il 3 dicembre sarà la volta della Giornata Internazionale dei diritti delle persone con disabilità: visite guidate multisensoriali. Le stesse, saranno ripetute in occasione di S. Valentino il 14 febbraio e in concomitanza della Giornata Nazionale del Braille il 21 dello stesso mese. Tutte le visite sono condotte da professionisti esperti in materia di accessibilità museale e nella relazione con le persone disabili.

A conclusione di questa breve sintesi si ricorda che presso il Museo Archeologico Nazionale di Firenze è possibile visitare il Museo Egizio, la sezione Etrusca e le Collezioni (le visite guidate possono essere a pagamento) oltre alle mostre temporanee periodicamente allestite negli ambienti del Salone del Nicchio al piano terra che si affaccia sullo splendido Giardino. Possibili inoltre visite al Corridoio Mediceo (quando disponibile) oltre che allo straordinario Monetiere, recentemente riallestito ed aperto in esclusiva per l'occasione.

 

 

Soprintendenza per i Beni Archeologici della Toscana

Via della Pergola, 65 50121 Firenze

Servizi Educativi Direzione dott. Luca Fedeli - dott.ssa Maria Angela Turchetti

tel. 055 23575 - cell. 335 1449237

e-mail sba-tos.servizieducativi@beniculturali.it

sito www.archeologicatoscana.it

blog www.archeotoscana.wordpress.com           

 

 

PER LA STAMPA

Giornata di presentazione della Offerta Didattica della SBAT (Soprintendenza Beni Archeologici della Toscana) per il 2014/2015

 

La Palestra del Sapere

Mercoledì 1 Ottobre 2014

 

ore 10.00-13.00

Auditorium Ente Cassa di Risparmio di Firenze-Via Folco Portinari, 5 Firenze

Interverranno: Andrea Pessina Soprintendente per i Beni Archeologici della Toscana, Roberta Bonelli Referente Direzione Generale-Ufficio Scolastico Regionale, Carlo Sisi Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze, Antonio Quatraro Presidente Unione Italiana Ciechi ed Ipovedenti Firenze

 

ore 14.30-17.00

Museo Archeologico Nazionale Firenze-Piazza Santissima Annunziata 9, b

Esperienze a confronto

 

 

In collaborazione con MiUR Ufficio Scolastico Regionale

Con il contributo di Fondazione Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Documenti da scaricare